H O M E G A L L E R Y R I T I   C I V I L I S T O R I A   e   T E R R I T O R I O D O V E   S I A M O C O N T A T T I

 

C O N V E N T O   D E L L' A N N U N C I A T A

 

 

 

 

 
Q U A N D O   
S I   A R R I V A
Può sembrare fuori dal mondo. La strada bisogna scoprirla fra i campi. Ecco, in fondo al viale appare l’eremo con la sua facciata color grano.
   
I L   G I A R D I N O   
D E I   C H I O S T R I
I chiostri del convento attorno a un grande prato. Cala il sole, si accendono le lanterne e fra i cespugli di rose giocano le lucciole.
             
 
I   S A L O N I
Freschi d’estate ma quando l’aria si fa pungente il camino è acceso. La luce della fiamma su antichi muri di sasso.
   
I L   P A R C O
Si può sorprendere una lepre che corre fra i cespugli, un airone cinerino che si alza maestoso in cielo. Le more selvatiche sono dolcissime.
             
 
S P O S A R S I   
I N   I N V E R N O
Il piacere di ricevere gli ospiti intorno al camino acceso.
   
R I C E V I M E N T O   
N E L   B O S C O
Tavole apparecchiate compaiono nel bel mezzo di un bosco. L’incantesimo della fata che abita nel parco. Come in un dipinto di Magritte.
             
 
L A   S T A N Z A   
N E L   G I A R D I N O
Un piccolo angolo rustico come continuazione del prato.
   
I L   P A T I O
Sala all’aperto. Una volta c’era il soffitto al posto del cielo e vi dormivano gli eremiti, ora i grilli e le cicale arrivano quando fioriscono la lavanda e l’elicriso.
             
 
I L   G I A R D I N O   
S E G R E T O
Bisogna cercarlo, è nascosto fra le mura di un’antica cappella scomparsa. Gli aromi semplici della maggiorana, dell’erba cipollina, del timo.
   
I L   C H I O S T R O
Ombre azzurrine sui muri bianchi, gli archi e le colonne che da secoli si scaldano al sole.
             
 
I L   S A L O T T O   
D E L L A   S P O S A
Una stanza tutta per lei.
   
L A   C A N T I N O N A   
D E I   F R A T I
Si accendono le candele. Le luci giocano sulla superficie ruvida degli intonaci antichi.
             
 
S U G G E S T I O N I
La patina delle cose vissute nel tempo, le lievi imperfezioni, la semplicità, la cura del dettaglio che si nasconde per sembrare casuale.
   
F I O R I   
e   M I S E   E N   P L A C E
Colori, profumi e luci sulla tavola.
               
 
L A   C H I E S A
Una piccola cappella che si affaccia sui campi.
     
F I O R I   I N   G I A R D I N O
Rose, lavanda, melissa, elicriso, gelsomino, menta, poi ancora rose. Quando fiorisce la yucca compaiono alte piramidi di fiori bianchi.
             
 
E V E N T I
Quando all’antico convento si danno appuntamento la musica, le luci.
   
I L  L A G O
Celato nel cuore del bosco, il laghetto. Un’oasi di pace per gli animali del parco.
             
 
I S P I R A Z I O N I
Tableau de marriage, confetti ed
altre piccole cose
       


 

© CONVENTO DELL'ANNUNCIATA 2014 - Via dell'Annunciata, 19 - Medole (Mantova)
Per visite responsabile Giovanni Ceni - 338.3576378 - info@conventodellannunciata.it


Convento dell'Annunciata

webmaster: rokox freelance studio